Partner artistici

Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Si è costituita nel 1960 per iniziativa dei Comuni e delle Province di Bolzano e di Trento.
Il suo repertorio spazia dal barocco ai contemporanei; in più occasioni autori come Luigi Dallapiccola, Luigi Nono, Luciano Berio, Franco Donatoni, Giorgio Battistelli, Ivan Fedele, Stefano Gervasoni, Ney Rosauro, Matteo D’Amico, Giovanni Sollima le hanno affidato loro lavori in prima esecuzione assoluta. Ha stretto rapporti come artista in residenza con Johannes Maria Staud, Roberto David Rusconi e Matteo Franceschini.
L'Orchestra Haydn ha preso parte a diversi festival internazionali, apparendo in Austria (a Bregenz, a Erl, al Mozarteum di Salisburgo e al Musikverein di Vienna), Germania, Giappone (a Otsu e Tokyo), Italia (al Maggio Musicale Fiorentino, alla Sagra Musicale Umbra di Perugia, al Rossini Opera Festival di Pesaro, ad Anima Mundi di Pisa, a MiTo SettembreMusica di Torino e alla Biennale Musica di Venezia), nei Paesi Bassi, negli Stati Uniti d’America, in Svizzera e in Ungheria. Ha da poco terminato una fortunata tournée di sei concerti in Giappone, suonando fra l’altro a Osaka (Festival Hall) e a Tokyo (Suntory Hall).
Sul suo podio sono saliti, fra gli altri, Claudio Abbado, Rinaldo Alessandrini, Riccardo Chailly, Ottavio Dantone, Eliahu Inbal, Stanislav Kochanovsky, Alain Lombard, Jesús López-Cobos, Michele Mariotti, Sir Neville Marriner, Riccardo Muti, Daniel Oren, José Serebrier, Sir Jeffrey Tate, Juraj ValĨuha, Lorenzo Viotti e Alberto Zedda. Ha ospitato nei suoi concerti solisti come Jean-Efflam Bavouzet, Mischa Maisky, Alexander Toradze e Arkadi Volodos.
Dopo il fondatore Antonio Pedrotti si sono succeduti come direttori stabili Hermann Michael, Alun Francis, Christian Mandeal e Ola Rudner. Dopo la quasi trentennale guida di Andrea Mascagni, alla direzione artistica si sono avvicendati Hubert Stuppner, Gustav Kuhn (2003-2012) e Daniele Spini (dal 2013). Dal 2014 Arvo Volmer è il direttore principale dell’Orchestra.
Moltissime sono le registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI; ampio il catalogo di LP, CD e DVD realizzati per Agorá, Amadeus, Arts, Brilliant Classics, Camerata Tokyo, col legno, Concerto, cpo, Dynamic, Multigram, Naxos, Opus Arte, RCA, stradivarius, Turn-about, Unitel, Universal, Verdi Records, VMC Classics e Zecchini.
www.haydn.it